Dall’America guardano alle Final Eight

 In Basket Italia, Basket NCAA
Share

Come abbiamo scritto per la presentazione delle Final Eight di Coppa Italia, questo evento è diventato un po’ l’alter ego della March Madness americana con il basket universitario. Per molti il paragone potrebbe sembrare già assurdo, ma in qualche modo viene ripreso e addirittura rilanciato oltreoceano in un modo quantomeno inaspettato.
È infatti dalle colonne del prestigioso New York Times che arriva un apprezzamento per il basket italiano Dimenticate l’All-Star Game. Cominciate a vedere il basket italiano”.

Il giornalista Zach Messitte nell’articolo approfondisce “C’è un’intensità nella stagione regolare italiana che troppo spesso manca nelle lunghe stagioni invernali NBA. (…) La Coppa permette a squadra più piccole come Sassari e Cremona di scatenare sorprese come accade nella March Madness contro squadre più grandi”.

Messitte prosegue con un paragone “cosa succederebbe se i Bucks, Warriors, Raptors, Nuggets, Celtics, Pacers, Thunder e 76ers si affrontassero questo fine settimana per una American Basketball Cup? Sarebbe una nuova versione di uno stanco All-Star Game i cui ascolti televisivi sono diminuiti di oltre il 50% rispetto agli anni ’90 dominati da Michael Jordan. (…) Se ci sono troppi soldi da fare in NBA per considerare l’abbreviazione della stagione regolare, l’idea di guardare a ciò che fanno gli italiani dovrebbe essere allettante”.

È certamente bello vedere che l’America inizia a guardare l’Europa, e l’Italia in particolare, come potenziale modello da seguire. C’è da dire che sono alcuni anni in cui la critica nei confronti dell’NBA ed in particolare dell’All Star Game si fa sempre più forte da parte dei media.

L’articolo originale qui https://www.nytimes.com/2019/02/16/opinion/nba-all-star-game-coppa-italia.html

 

Recommended Posts
Share
Share
final eight 2019 semi vanoli virtusfinaleight a2 quarti poderosa brescia